Guida alla scelta dell’aspirapolvere

Ci sono così tanti tipi diversi di aspirapolvere sul mercato e questo può creare confusione quando si deve decidere come scegliere l’aspirapolvere più adatto alle proprie esigenze. Questo articolo vi aiuterà a capire come funzionano gli aspirapolvere, quali sono le vostre opzioni e come restringere le opzioni per trovare i migliori tipi di aspirapolvere per voi e la vostra casa.

Tipi di aspirapolvere

Questo articolo si concentra su come scegliere un aspirapolvere primario per la vostra casa. Quindi, mettendo da parte gli aspirapolvere speciali o secondari, come gli aspirapolvere a mano, gli aspirapolvere per auto, gli aspirapolvere a secco o a umido, ci sono due tipi principali di aspirapolvere tra cui scegliere: con manico e senza.

Quelle con manico sono tradizionalmente il tipo di aspirapolvere preferito in Italia e in Gran Bretagna. In Europa e nel resto del mondo, quelle senza manico sono l’aspirapolvere preferito.

Generalmente hanno un rullo spazzola rotante per fornire l’agitazione e possono avere un motore che fornisce l’aspirazione e fa girare anche la spazzola dell’agitatore, oppure possono avere due motori, uno per fornire l’aspirazione e uno per guidare la spazzola. La più gettonata è sicuramente la scopa elettrica senza fili.

Gli aspirapolvere verticali eccellono nella pulizia della moquette sintetica (nylon, olefina o poliestere) e molti hanno anche la capacità di spegnere la spazzola rotante per la pulizia di pavimenti lisci. Gli attacchi a bordo e i tubi di prolunga integrati hanno reso i montanti molto più versatili e in grado di offrire molte delle caratteristiche delle bombolette.

Tuttavia, quelle senza manico sono di gran lunga il design dell’aspirapolvere più versatile. Offrono prestazioni eccezionali su moquette e pavimenti lisci, così come sulle superfici sopra il pavimento. Poiché gli strumenti di pulizia vengono utilizzati con un tubo e una bacchetta, gli aspirapolvere a canestro sono più maneggevoli dei montanti, facilmente in grado di passare sotto la maggior parte dei mobili e in spazi ristretti.

Ci sono tre tipi di aspirapolvere senza manico. Tutti e tre sono utilizzati con un tubo flessibile, bacchette, attrezzi da pavimento e accessori per utensili. La differenza sta negli attrezzi da pavimento.

  • Il primo tipo di contenitore è chiamato aspirapolvere ad aspirazione diretta. Utilizza un attrezzo per pavimenti con una semplice spazzola non rotante per la pulizia di pavimenti duri e tappeti piatti. 
  • Il secondo tipo di contenitore utilizza un attrezzo per pavimenti con turbina o turbina. Questo ha una spazzola rotante alimentata dal flusso d’aria creato dal motore di aspirazione del contenitore.
  • Il terzo tipo di contenitore utilizza una spazzola a motore per pavimenti come un aspirapolvere verticale. Un motore elettrico separato aziona il rullo spazzola rotante della spazzola. Questo tipo di contenitore è spesso definito come una squadra di potenza.

Con o senza sacchetto

Dopo il montante o il contenitore, l’altra grande differenza tra gli aspirapolvere è se è senza sacco o utilizza un sacchetto per la polvere. Per la maggior parte delle persone, è una questione di preferenze personali. Ma se i membri della famiglia soffrono di allergie o asma, o se siete preoccupati per la qualità dell’aria interna, un aspirapolvere con un sacchetto per la polvere è generalmente la scelta migliore.

Non c’è nulla di intrinsecamente sbagliato con gli aspirapolvere senza sacco. Quelli migliori fanno un ottimo lavoro di pulizia. Ma chi soffre di allergia e asma deve considerare tutta la polvere a cui sarà esposto quando mantiene l’aspirapolvere senza sacco. 

Non importa quale aspirapolvere senza sacco si usa, si tratta comunque di rimuovere un contenitore di polvere, allergeni e residui di polvere che avete rimosso con tanta cura dalla vostra casa, e gettarlo in qualcosa in modo da poterlo buttare via. Questo può rilasciare una nuvola di polvere e allergeni nell’aria che respiri mentre la butti fuori, e mentre la nuvola si disperde e va alla deriva nel resto della tua casa.

Inoltre, molti aspirapolvere senza sacco utilizzano filtri che è necessario spazzolare o lavare per rimuovere le particelle intrappolate. Questo può anche rimettere in casa gli allergeni e la sporcizia appena rimossi.

È anche importante ricordare che lo sporco viaggia attraverso l’intero sistema dell’aspirapolvere. La natura del design senza sacco rende quasi impossibile sigillare un aspirapolvere senza sacco in modo che non ci siano perdite d’aria sporca attraverso aperture non filtrate. Questo si aggiunge alla difficoltà di creare un sigillo a tenuta d’aria su un contenitore di raccolta, pur rendendone facile la rimozione e la sostituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *