Come funziona il misuratore di distanza elettronica

Il misuratore di distanza è uno strumento di misurazione elettronica per misurare elettronicamente la distanza tra due punti attraverso le onde elettromagnetiche.

La misurazione elettronica della distanza (EDM) è un metodo per determinare la lunghezza tra due punti, utilizzando i cambiamenti di fase, che si verificano quando le onde elettromagnetiche viaggiano da un capo all’altro della linea. 

Metodi per misurare la distanza tra due punti

Come sfondo, ci sono tre metodi per misurare la distanza tra due punti:

DDM o Misurazione diretta della distanza – Questa viene effettuata principalmente tramite concatenamento o taping.

Misurazione della distanza ODM o Ottica – Questa misura è condotta con la tacheometria, con il metodo del subtensio orizzontale o con il metodo telemetrico. Queste vengono effettuate con l’aiuto di attacchi ottici a cuneo.

EDM o Misura della distanza elettromagnetica – Il metodo della misura diretta della distanza non può essere implementato in terreni difficili. Quando esistono grandi incoerenze nel terreno o grandi ostacoli, questo metodo viene evitato.

Come alternativa a questo metodo di misurazione ottica della distanza è stato sviluppato. Tuttavia, esso ha ottenuto lo svantaggio di un campo di misura limitato. È limitato a 15-150m con una precisione di 1 su 1000 a 1 su 10000. Soprattutto abbiamo l’elettroerosione con una precisione di 1 su 105, con una distanza di 100 km.

Misurazione elettronica della distanza in generale è un termine usato come metodo per la misurazione della distanza con mezzi elettronici. In questo metodo si usano strumenti per misurare la distanza che si basano sulla propagazione, la riflessione e la ricezione di onde elettromagnetiche come la radio, la luce visibile o le onde infrarosse.

Acqua Kangen

La luce solare o l’onda elettromagnetica generata artificialmente è costituita da onde di diversa lunghezza. Lo spettro di un’onda elettromagnetica è come mostrato di seguito:

Tra queste onde microonde, le onde infrarosse e le onde della luce visibile sono utili per la misurazione della distanza. Negli strumenti EDM queste onde vengono generate, modulate e poi propagate. Esse vengono riflesse nel punto fino al quale la distanza deve essere misurata dalla stazione dello strumento e di nuovo ricevute dallo strumento.

Il tempo impiegato dall’onda per percorrere questa distanza 2x può essere misurato e conoscendo la velocità dell’onda, la distanza può essere calcolata. Tuttavia il tempo è troppo breve, la misurazione del tempo impiegato è difficile.

Le tecniche migliorate utilizzano il metodo della differenza di fase in cui si misura il numero di onde completate e di onde incomplete. Conoscendo la lunghezza d’onda, si calcolano le distanze.

I microprocessori integrati nello strumento calcolano le distanze e le visualizzano tramite display a cristalli liquidi (LCD).

Origine della misurazione elettronica della distanza

La misurazione elettronica della distanza può essere effettuata con strumenti come il geodimetro, il tellurometro o il distomat, ecc. Il primo strumento per l’elettroerosione chiamato geodimetro è stato sviluppato in Svezia nel 1948. Il geodimetro è un distanziometro geodetico sviluppato sulla base di un fascio di luce modulato.

Il secondo strumento per l’elettroerosione è stato progettato e sviluppato in Africa nel 1957, chiamato tellurometro. Questo strumento utilizza microonde modulate.

Con il passare degli anni la tecnologia è migliorata drasticamente. Attualmente abbiamo moderni EDM che visualizzano la distanza in forma digitale e molti microcomputer di guadagno che calcolano la distanza orizzontale e verticale, cioè DX e DY. Essi mostrano anche la distanza inclinata (DH).

Le apparecchiature elettroniche di misura della distanza sono incorporate insieme ai teodoliti che possiedono una lettura automatica dell’angolo chiamata come stazione totale (tacheometri elettronici) chiamata anche come sistema di campo per finire. Questi registrano simultaneamente la distanza e gli angoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *