Come fare lo yogurt fatto in casa

Lo yogurt fatto in casa è facile da preparare e vi accompagnerò passo dopo passo. Questo è un modo sicuro per fare lo yogurt a casa – promesso!

Se non avete mai fatto lo yogurt fatto in casa perché pensavate che fosse troppo difficile, sono qui per dirvi che potete farlo. Non è affatto difficile. Infatti, dopo averlo fatto una volta, ti gratterai la testa e ti chiederai perché mai non l’hai fatto prima!

Ci sono molti modi per fare lo yogurt fatto in casa e se leggete 10 blog diversi su come fare lo yogurt fatto in casa, è probabile che troviate 10 diverse varianti. E questo perché tutti abbiamo trovato quello che funziona per noi. Non c’è davvero un modo giusto o sbagliato per farlo. E per fortuna, lo yogurt fatto in casa è piuttosto indulgente.

Ci sono due modi principali per fare lo yogurt fatto in casa – sul piano cottura (e poi incubato nel forno o in un refrigeratore) o con un produttore di yogurt.

Per me personalmente, preferisco molto di più usare una macchina per fare lo yogurt piuttosto che farlo in un grande pentolone, cuocerlo sul fornello, e poi tenerlo caldo nel mio forno. Perché? Beh, prima di tutto, preferirei non legare il mio forno per otto ore. Certo, si può fare durante la notte quando è meno scomodo. Ma a volte mi dimentico di preparare tutto prima di andare a letto, quindi devo fare una infornata durante le ore diurne.

In secondo luogo, con la macchina per lo yogurt che uso, l’Euro Cuisine, lo yogurt viene automaticamente porzionato in vasetti individuali – la dimensione perfetta per la colazione. I coperchietti hanno un timbro con la data, così mi ricorderò sempre di quanto tempo fa ho fatto la partita. I vasetti individuali mi impediscono anche di indulgere troppo alla bontà dello yogurt troppo cremoso e rendono il mio yogurt fatto in casa immediatamente trasportabile – il che è perfetto se sto facendo colazione in viaggio!

E infine, adoro la mia yogurteria perché dopo aver fatto probabilmente più di 100 lotti di yogurt a casa, non ne ho mai mangiato un solo lotto. Neanche una! Le prime due volte che ho fatto lo yogurt sul piano cottura ho fatto bollire il latte (un casino enorme) o il latte bruciato sul fondo del vaso (che non è divertente da pulire). In cucina sembro sempre distratta, quindi il metodo del piano di cottura non è il migliore per me.

6 passaggi

Ci sono 6 passi fondamentali per fare lo yogurt a casa:

  1. Riscaldare il latte a 180 gradi fahrenheit. Questo uccide tutti i microbi sgradevoli che possono essere in agguato nel vostro latte e assicura che non ci siano residui di batteri, agenti patogeni, muffe o spore. Quando si crea un ambiente in cui i batteri si moltiplicano, si vuole solo che i batteri buoni (che si introducono nel latte) si moltiplichino. Riscaldando il latte si crea anche uno yogurt più denso cambiando la struttura proteica.
  2. Raffreddare il latte a 112-115 gradi fahrenheit. Dopo aver reso il latte inospitale per le cose cattive, volete renderlo ospitale per i batteri buoni – il vostro mix di partenza. Usate lo stesso termometro a lettura istantanea che avete usato per riscaldare il latte, per sapere quando è raffreddato a 112-115 gradi.
  3. Aggiungete il vostro starter per lo yogurt – il batterio buono. Versare una tazza di latte caldo e mescolare un antipasto di yogurt (io uso Yogourmet) o 3 cucchiai di yogurt pre-fatto. Per un buon antipasto, cercare i batteri che formano l’acido lattico. Come minimo si desidera Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus. Altri batteri buoni includono Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium lactis.
  4. Mescolare l’antipasto dello yogurt con il resto del latte. Questo diffonde i batteri buoni in tutto il latte.
  5. Versare il latte nei vasetti e incubare per 7-9 ore. Una temperatura costante e tiepida è il paradiso per tutti i vostri batteri buoni e ne favorisce la crescita. Più a lungo incubate il vostro yogurt, più spesso e tangibile sarà. Tutto questo processo è più semplice se si utilizza una yogurtiera: quella con il miglior rapporto qualità-prezzo è sicuramente la yogurtiera Girmi. E dopo circa 8 ore, avrete uno yogurt delizioso, sano, denso e cremoso.
  6. Mettete i barattoli in frigorifero per raffreddarli e sistemarli. Raffreddate lo yogurt in frigorifero per un paio d’ore. Man mano che lo yogurt si raffredda, diventerà ancora più denso!

Va da sé che, partendo dagli ingredienti della migliore qualità, si ha la certezza di avere un prodotto finale della migliore qualità. Questo significa che comincio sempre con latte biologico alimentato con erba e uso o un antipasto di yogurt o qualche cucchiaio di uno dei miei lotti precedenti.

Potete sicuramente usare uno yogurt di marca del supermercato come antipasto, ma vi prego di leggere attentamente gli ingredienti e di cercare culture attive dal vivo. Non volete riempitivi, stabilizzanti e aromatizzanti in junky filler nello yogurt che userete per propagare un lotto completamente nuovo.

È possibile utilizzare latte intero, 2% o scremato. È possibile utilizzare anche latte di capra. Più grasso c’è nel latte, più il prodotto finale sarà denso. Ho usato il 2% di latte, per questo non era super denso. Nella mia insalata di frutta rossa con la ricetta dello yogurt al miele ho usato latte intero e si vede che è molto più denso.

La prima volta che si fa lo yogurt fatto in casa avrà probabilmente un sapore piccante, non importa per quanto tempo lo si metta in incubazione. Questo perché le vostre papille gustative sono abituate a yogurt troppo dolcificati e comprati in negozio. Con il tempo (e molto rapidamente), le vostre papille gustative si adatteranno a questo yogurt puro fatto in casa. Ma se volete addolcire lo yogurt, potete aggiungere 1-2 cucchiai di sciroppo d’acero al punto 4. Potete anche aggiungere l’estratto di vaniglia o un chicco di vaniglia raschiato. Infatti, solo il sapore di vaniglia da solo lo renderà automaticamente più dolce.

Se volete aggiungere della frutta, fatelo dopo l’incubazione. In questo modo si evita di disturbare i batteri e si evita che facciano le loro cose, per creare uno yogurt cremoso fatto in casa.

Conservazione

Lo yogurt rimarrà fresco in frigorifero per circa dieci giorni. Anche se dubito che ve ne rimarrà ancora un po’ una volta che la vostra famiglia e i vostri amici sapranno che state preparando lo yogurt fatto in casa!

Se volete fare uno yogurt senza latticini (cioè uno yogurt al latte di cocco) è un processo molto simile, con alcune differenze sfumate. Ma buone notizie – ho già una ricetta per lo yogurt al cocco con arance sanguinolente e punte di cacao (quindi yum!). Basta leggere queste istruzioni e sarete pronti a partire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *