Vai al contenuto

Come coltivare il rosmarino in casa

Come coltivare il rosmarino in casa? Il miglior periodo dell’anno per coltivare questa perenne è dall’inizio della primavera al tardo autunno. Il rosmarino prospera in un terreno ricco con molta luce. Si diffonde rapidamente in tutto il paese e non occupa quasi nessuno spazio. Il rosmarino preferisce un terreno ricco e scuro con molte sostanze nutritive come ferro, calcio, magnesio, fosforo e zolfo.Il rosmarino può essere coltivato in molte varietà diverse. La maggior parte sono vendute come arbusti resistenti, ma ce ne sono alcune che possono essere coltivate anche come piante da appartamento. Quando usare per coltivare il rosmarino in casa? Il rosmarino preferisce la piena luce del sole e il terreno ben drenato.Dove coltivare il rosmarino in casa è una questione di tentativi ed errori. Il rosmarino cresce bene nella maggior parte delle zone, ma non va bene nei climi secchi, caldi e ventosi. Se vivete in questi tipi di luoghi, potreste considerare di coltivare il rosmarino su recinzioni o muri per dare al vostro giardino domestico una certa varietà. Crescerà ancora bene nel modo tradizionale – tagliate le cime e le radici circa ogni anno, annaffiate ogni giorno e raccogliete al tramonto.

Quando potare le piante di rosmarino? Un prato sano può sostenere una grande varietà di piante di rosmarino, da due a sei. La potatura dovrebbe essere fatta quando la pianta fiorisce. La nuova crescita aumenterà il numero di germogli e la fioritura, quindi la potatura di steli morti o danneggiati incoraggerà la nuova crescita.Dove coltivare il rosmarino in casa dipende anche da quanto sole e acqua riceve il tuo giardino. Durante la parte più calda dell’anno si desidera spostare le piante in una posizione esposta. Se sono in una zona ombreggiata, dovreste spostarle durante la parte più fresca della giornata. Durante i mesi invernali il terreno deve essere congelato durante l’inverno e portato fuori in primavera, annaffiando le piante appena prima di piantarle.Come coltivare il rosmarino in casa è molto simile a come cresce in giardino – le differenze principali sono la scelta delle piante e come le piante vengono fornite. I cespugli di rosmarino sono disponibili in molte forme, colori e varietà, ognuna delle quali ha la sua personalità e le sue esigenze di crescita. Le categorie principali sono English, Bay, Bearberry, Holly, Lemon, Marjoram, Parsley, Red, White, Sage, Southernwood e Wintergreen. Ognuno di questi è adatto a particolari esigenze di coltivazione, come le piante che tollerano la siccità, le piante che amano l’ombra e così via.Il rosmarino ha molte applicazioni che includono l’uso come spezia, per insaporire il cibo, e come tonico medicinale. Infatti, è una delle erbe più usate nel mondo con oltre duemila usi medicinali conosciuti, tra cui il trattamento di flatulenza, nausea, indigestione, bruciori di stomaco e crampi mestruali. L’olio di rosmarino può essere usato per bruciature, graffi e tagli e come antidolorifico naturale. Il momento migliore per piantare il rosmarino è la fine dell’autunno o la primavera quando il tempo è caldo, asciutto e soleggiato.

Se state coltivando le rose per la loro bellezza piuttosto che per qualsiasi altro scopo, è importante rimuovere tutti i fiori morti e morenti prima di portare le nuove piante in casa. Se avete intenzione di usare il rosmarino per cucinare, dovrete raccogliere le foglie a fine stagione. Quando si impara a coltivare il rosmarino in casa, non è difficile seguire le indicazioni, ma si dovrebbero ottenere i migliori risultati se si lascia la pianta nel suo stato naturale, che è un terreno profondo e scuro. Se avete un clima mediterraneo, dovreste essere in grado di prosperare con questo tipo di rosmarino; se mettete il vostro rosmarino su un davanzale soleggiato, fiorirà e renderà il vostro giardino molto bello. Per assicurare la migliore crescita delle vostre rose, dovreste scavare il sito in modo ordinato e aggiungere molto compost prima di piantare. Potreste anche rivestire la base del contenitore con una miscela di muschio di torba e sabbia per aiutarla a trattenere l’umidità. Se non gli date abbastanza acqua, farà fatica a crescere. È importante anche dare alle rose la giusta nutrizione in modo che continuino a prosperare anche quando non siete in giro. Provate a piantarle in contenitori, in modo che abbiano l’esposizione necessaria alla luce del sole, all’irrigazione e alla concimazione. La cosa più importante è non innaffiare troppo le rose. Avranno anche bisogno di essere diserbate di tanto in tanto per evitare che le radici si secchino.Sapere come coltivare il rosmarino in casa è facile se si pianifica correttamente. Non è necessario sapere nulla di giardinaggio per coltivare le rose. Ci sono molti libri sull’argomento che possono rivelarsi molto utili per voi. Cercate di usare un terreno della migliore qualità e piantate le rose solo dopo averle preparate correttamente. Se seguite questi principi dovreste avere rose belle e fiorite in pochissimo tempo.